Come si svolge la cena?

Il lupo, sì proprio lui, come rappresentante del mondo delle fiabe, come archetipo dell’antica paura del buio che tutti hanno provato da bambini, farà da conduttore per l’ingresso nella sala dove si cenerà.
Dopo qualche piccola indicazione pratica, si entrerà a piccoli gruppi, accompagnati nel buio, al tavolo, dai camerieri.
L’esperienza sarà interamente guidata dai ragazzi di Api&Aci – Associazione non-vedenti. Loro serviranno i piatti, daranno tutti i suggerimenti utili per muoversi nel buio (e soprattutto per versare il vino centrando i bicchieri 🙂 ), e proporranno fondamentali spunti di riflessione e di dialogo, durante la serata, per avvicinarsi alle percezioni e alle difficoltà quotidiane di ogni non-vedente.